Una giornata… quasi sulla luna: alla scoperta di Meteora

meteora - WanderGirls Italia

Se avete bisogno di un’ispirazione su come passare il prossimo week-end, io vi consiglio vivamente l’entro terra Greco, in particolare la Tessaglia in cui si trova un luogo assai mistico che vale proprio la pena visitare, Meteora, nonche’ patrimonio  dell’Unesco.

meteora - WanderGirls Italia

Sono diverse le opinioni su come si sia formato questo luogo.

Si pensa in seguito allo  svuotamento del mare a causa del movimento della crosta terrestre la cui sedimentazione di detriti con l’azione del vento ha formato degli enormi pilastri o a causa di un forte terremoto

In ogni caso quando ci si trova difronte a questo luogo si possono ammirare degli enormi pilastri di roccia ( fino a quasi 500 m) alle cui sommita’ i monaci ortodossi hanno costruito dei monasteri al fine di creare un luogo di culto e meditazione.

La sensazione che si ha e’ di essere “sospesi” in un vero e proprio paesaggio lunare che lascia dentro un enorme senso di pace interiore.

Infatti proprio a cio’ si deve l’origine del suo nome Meteora cioe’  “sospeso”, “in mezzo” all’aria.

meteora Sara Milani - WanderGirls Italia

Incredibile pensare a come i monaci  siano riusciti ad arrivarci e a costruirci e pensare che solo all’inizio del ‘900 sono state aggiunte delle scale per poter arrivare in cima con facilita’ dato che un tempo essi utilizzavano un sistema di carrucole e scale a pioli legate a delle corde che venivano cambiate solo quando quest’ultime… si rompevano!

meteora - WanderGirls Italia

In totale sono stati costruiti una trentina di monasteri chiamati a loro volta Meteore.

Tutti abbandonati tranne 6, di cui uno abitato da monache,  che possono essere visitati per la modica cifra di 3 euro e i cui affreschi vi lasceranno a bocca aperta a patto, pero’, che le donne abbiano spalle e gambe coperte e gli uomini pantaloni lunghi.

In caso di necessita’ fuori da ogni monastero ci sono teli disponibili gratuitamente. Bisogna, pero’, fare un po’d’attenzione agli orari di apertura dato che alcuni sono aperti al pubblico solo in mattinata.

Meteora Monasteri - WanderGirls Italia

Io li ho visitati noleggiando un’auto da Atene, circa 4 ore di viaggio e non piu’ di 30 euro per il pedaggio in autostrada, arrivando nel pomeriggio e ripartendo il giorno dopo.

Ci si puo’ anche arrivare via treno o bus fino a Kalambaka, piccola cittadina ai piedi di Meteora e dormire direttamente li’ o a Kostraki, piccolo villaggio poco piu’ in su rispetto al primo, sulla strada dei monasteri.

Meteora Monasteri. - WanderGirls Italia.png

I monasteri sono piu’ o meno tutti collegati tra loro da un percorso di circa 15 km.

Si possono visitare in macchina ed il parcheggio e’ gratuito; in bicicletta, se siete degli esperti e abituati alle salite o facendo trekking, esistono infatti dei percorsi – monopatia –  usati dai monaci quando ancora non esistevano le strade asfaltate che congiungono i vari monasteri e vi permettono di osservare quelli non visibili in auto.

Questi speroni rocciosi sono, inoltre, molto conosciuti a coloro che adorano scalare.

Meteora e’, infatti, una meta molto gettonata con le sue pareti maestose comprendendo tutti i gradi di difficolta’.

Meteora WanderGirls Italia.png

 Per la sera, nonostante Kalambata e Kostraki siano cittadine puramente turistiche,  potrete trovare delle taverne molto carine.

Io ve ne cosiglio una in stile tradizionale: “La taverna di Skaros”… la loro salsa tzatziki e’ veramente fantastica!

Rispondi