Ristoranti in Algarve: due suggerimenti

Quando viaggiamo, trovare offerte culinarie adatte alle nostre esigenze può rivelarsi davvero difficile.

Che siate vegetariani, vegani oppure celiaci, credetemi: vi capisco.

Da quando mi sono messa in marcia, a settembre, mi sono infatti resa conto di quanto possa essere complesso, a volte, essere vegetariani.

Molte volte la mia unica opzione era un toast con il formaggio oppure, in casi eccezionali, un’omelette. Niente hummus, niente guacamole e pochissima insalata. Un vero e proprio patimento.

Fortunatamente, esplorando questo o quell’angolo di Algarve, sono riuscita a trovare due eccezioni a questa triste regola. La prima si trova a Lagos, sulla costa, mentre la seconda si trova a Loule, nell’entroterra.

1. Estúdio Vegetariano, Lagos

Estúdio Vegetariano è un ristorante vegetariano e vegano. Ogni giorno vengono proposti due piatti del giorno, tre dessert del giorno e persino un menu à la carte. Curiosando su Tripadvisor, ho anche scoperto che il ristorante ha ottenuto il Certificato di Eccellenza 2018.

toaster bread with sesame seeds
Photo by Binti Malu on Pexels.com

Le pietanze che ho assaggiato erano veramente eccezionali, credetemi, e capitassi in zona ci tornerei in un attimo.

I falafel che mi hanno proposto erano sfiziosi e croccanti al punto giusto. Ad accompagnarli c’erano tre salsine, una piccola porzione di cavolo rosso fermentato e delle verdure grigliate. Insomma: una vera e propria delizia!
Non contenta, poi, ho persino ordinato il dolce. Cosa c’è di meglio, d’altronde, di una mousse al cioccolato? Cremosa e fresca al punto giusto, era servita in un barattolino di vetro e guarnita con scorza d’arancia, mirtilli e granella di cocco. Un vero e proprio tripudio di sapori.

Estúdio Vegetariano
Rua da Oliveira 30
8600-700 Lagos

2. Tapas Bar Colheita Fresca, Loule

Ho scoperto Colheita Fresca un po’ per caso e un po’ per magia.

Avevo trascorso una giornata a dir poco fantastica con una manciata di amici, perdendomi per le strade di Loule e scattando fotografie.

Mentre mi dirigevo nuovamente verso il centro, ho notato una bicicletta decorata con girasoli di seta e mi sono fermata a fotografarla.

Alzando lo sguardo abbiamo notato l’insegna e ci siamo detti: “E se ci fermassimo per una birra?”. La birra si è trasformata in poco tempo in una cena sublime e, da quel giorno, sono tornata religiosamente ogni volta che se ne presentava l’occasione.

beer blur bread breakfast
Photo by Brigitte Tohm on Pexels.com

Ho avuto modo di assaggiare un’insalata fredda di verdure grigliate, il loro piri piri fatto in casa, un curry vegano di prim’ordine e tante piccole prelibatezze. Per i miei amici onnivori, poi, sono stati preparati piatti a base di chorizo, stufati di carne, curry di pesce e persino la Francesinha, cioè un panino imbottito tipico del Portogallo. A questo si aggiungono prezzi estremamente modici, un servizio molto semplice ma incredibilmente cordiale ed un’atmosfera accogliente. Insomma: quando si dice “aver fatto jackpot”.

Colheita Fresca
Rua Doctor Joaquim Nunes Saraiva 19 21
8100-588 Loule

Insomma: in viaggio sono persino riuscita a fare a meno di toast al formaggio, omelette oppure zuppe pre-riscaldate e un poco insipide. 

Trovare opzioni vegetariane (volendo anche vegane!) non è stato poi così difficile e persino i più scettici si son dovuti ricredere.

Se capitaste da quelle parti, quindi, porgete i miei omaggi a questi due ristoratori d’eccezione: non ve ne pentirete!

Rispondi