Mariarosaria Papale

MariaRosa papale - WanderGirls italia

“Seguite l’impulso del momento (senza programmare nulla, nel giro di otto ore) e salite su un aereo o fate il pieno alla macchina e partite. La meta non ha importanza. L’obiettivo è viaggiare con poco bagaglio, stendere le ali e mettere alla prova la vostra capacità di mollare tutto. Lanciarsi istintivamente in un’avventura e allontanarsi per un po’ dalla propria vita è una sensazione straordinaria di libertà.”

CHI. Sono Mariarosaria, ho 29 anni e sono una Wander Girl.

Da quando avevo 6 anni sono sempre stata interessata a nuove culture.

La mia materia preferita a scuola era l’inglese. I regali che chiedevo erano le videocassette di Magic English e gli abbonamenti a National Geographic.

Il mio interesse è cresciuto di pari passo con me e con la mia curiosità che mi hanno portato a imparare nuove lingue, a viaggiare molto e a trasferirmi nella verde Irlanda.

Qui lavoro per una compagnia internazionale che si occupa di gestione di case per i viaggiatori e lavoratori e il cui motto è: “A casa propria nel mondo intero”!

DOVE. Sono nata a Bellona, una piccola cittadina della provincia di Caserta, e qui sono rimasta fino ai miei 18 anni.

A vent’anni il mio primo viaggio transoceanico verso gli USA dove ho raggiunto le mie amiche d’infanzia che si erano appena trasferite a Washington DC.

Poi è stata la volta della bella Napoli dove ho vissuto per 5 anni durante i miei studi universitari che mi hanno poi portata a Dublino per uno stage.

Sarei dovuta restare solo quattro mesi. Ad oggi sono trascorsi ben tre anni e mezzo e sono ancora in cerca della pentola d’oro nella felice isola di Smeraldo!

COSA.  Mi piace conoscere sempre nuova gente.

Sono affascinata dall’incontro con il nuovo, ma allo stesso tempo dal riscoprire il vecchio. Questo mi porta ad uscire, viaggiare, leggere, scoprire, mangiare cose tipiche e assaggiare vini: amo il vino!

Amo andare a concerti e i miei viaggi sono organizzati anche in base al calendario delle mie band!

PERCHE’. Penso che le emozioni vadano condivise per poterne far nascerne sempre di nuove e per questo motivo voglio condividere le mie esperienze da giovane donna italiana expat con le altre che vivono una realtà parallela alla mia e con chi non vede l’ora di intraprendere la stessa avventura!