Laura Mariani

Laura Mariani WanderGirls Italia

Che importa, pensò, se l’ufficio rimane sguarnito, se le persone non sono sempre come vorremmo che fossero; abbiamo bisogno di momenti in cui essere semplicemente umani, in cui godersi cose come queste: un ragazzo che rincorre le formiche, un terreno assetato che finalmente beve, rondini in cielo, l’arcobaleno.

Un miracolo nel Botswana – Alexander McCall Smith

CHI. Sono Laura “Makena” Mariani. 

DOVE. Sono nata a Lecco 30 anni fa e  sono cresciuta in un piccolo paese di collina chiamato Galbiate.

 Questo paese è stato per gran parte della mia vita tutto il mio mondo e in questo mio piccolo mondo ciò che mi ha sempre fatto volare con la fantasia è stata la danza che fu cio’ che mi spinse  a viaggiare.

Ho studiato infermieristica e durante il mio ultimo anno di università – nel 2010 –  è arrivato, come un fulmine a ciel sereno,  il viaggio nel paese che mi ha stravolto la vita e che mi ha portato in Kenya.

COSA. Tramite un organizzazione di volontariato sono partita per un campo estivo nella zona degli altipiani centrali del Kenya.

L’esperienza fu così scioccante, commovente e travolgente  da cambiare completamente la mia vita.

Dentro di me sentivo una sorta di “febbre”, detta “Mal d’Africa”, che nell’ottobre 2013 mi ha riportato nella stessa zona del Kenya dove tutto era iniziato.

Lì ho trascorso un anno facendo volontariato in un ospedale missionario e dopo essere tornata in Italia mi sentii ancora più “febbricitante”.

Da due anni e mezzo il Kenya e’ la mia casa.

PERCHE’. Anche se non posso definirmi masai bianca, prendo spunto dal libro  di Corinne Hofmann per concludere questa breve presentazione: “tutti vogliono sapere com’è la vita in Kenya e quando cerco di raccontarlo provano a dissuadermi e a farmi intendere ragione”.

Ma per me la ragione è il Kenya, con il mio grande amore e la mia vita semplice.

Consulta tutti i miei articoli per WanderGirls Italia a questo LINK.