Irene Tedde

Irene Tedde - WanderGirls Italia

Sbagliare è un privilegio di quelli che prendono decisioni.

[Vicente Gramaje, “Quando leggerai questa lettera”]

CHI. Sono Irene Tedde, adoro le cose fuori dal normale, mi annoiano le banalità, mi entusiasmo quando qualcosa attira la mia attenzione.

Mi annoiano le frasi fatte e le risposte automatiche, adoro la spontaneità e la capacità di vivere la propria vita ascoltando se stessi, per quanto facile non sia.

Amo la ginnastica artistica.

DOVE. Sono nata e cresciuta ad Alghero, in Sardegna; anche se non lo dimostro, amo molto questa isola.

Mi sono innamorata di Barcellona nel 2012, quando per pochi mesi ho avuto occasione di svolgervi un tirocinio. Tornare a Barcellona mi rende sempre felice. SEMPRE.

La mia seconda esperienza all’estero è stata a Girona nel 2013, interessante, ma non entusiasmante. Finita l’università nel 2014, trascorsi due mesi a Galway in Irlanda per lavorare come ragazza alla pari: ecco, due mesi possono essere tutto o niente, e in questo caso furono davvero tanto. Ora Barcellona e l’Irlanda sono in competizione nel mio cuore.

Attualmente vivo a Bruxelles e lavoro come urbanista, ma come ci sono finita non lo so bene nemmeno io.

COSA. Adoro i luoghi ma soprattutto l’intrinseco. Non mi attira l’estetica, mi conquistano i profumi, gli odori e lo spazio che mi ingloba o respinge mentre cammino.

Mi interessano i piccoli dettagli. Mi piacciono le storie delle persone e le lingue. Mi piacciono le persone che casualmente incrociano il tuo sguardo e ti sorridono.

PERCHÉ. Ciò che si può esprimere scrivendo non è paragonabile a ciò che si dice parlando. L’espressione scritta mi permette di mostrare meglio ciò che ho dentro.

Consulta tutti i miei articoli per WanderGirls Italia a questo LINK.