Emilia Vivalda

Emilia Vivalda - WanderGirls Italia

“Il mondo intero è stato calpestato da miliardi di piedi milioni di volte, ogni viandante lo assapora con uno sguardo diverso. L’unico vero viaggio è quello interiore, da li’ non si fugge.”

CHI. Soprannominata Meme sono nata in provincia di Torino in un giorno di alluvione autunnale. Sono la più grande di quattro e posso ringraziare i miei genitori se come passioni sicure ho quelle di conoscere e viaggiare (sarà perché da piccola mi hanno fatto trascorrere settimane in camper sulle coste della Normandia).

In questo momento della vita lavoro a La Valletta (capitale di Malta) come amministratrice in una compagnia di Design, Architettura e Management.

Non ho ancora trovato il mio posto, forse mai lo troverò e probabilmente neanche esiste. E’ questo il bello: la curiosità rende vivi.

Mi definirei multipotenziale, non sono mai stata perfetta in nulla ma mi incuriosiscono cose totalmente diverse tra loro. Imparo velocemente, ho molta fantasia e sono (troppo) sensibile.

Specializzata in: andare fuori tema, aprire discorsi uno dopo l’altro senza chiuderli.

DOVE. Dove sono finita?

Ho sempre trovato interessante ogni luogo che abbia visitato, non c’è brutto o bello. Tutto è soggettivo e può essere interpretato.

Il progetto iniziale era partire per l’Olanda, amo il freddo, la pioggia e l’ispirazione che traggo da quel clima, ma sono finita a Malta (non esattamente lo stesso), una particolare isola nel Mediterraneo di cui vi racconterò tutte le sfaccettature.

Atterrata all’inizio dell’estate 2016 ho iniziato una nuova vita.

Credo che viaggiare significhi fare a se’ stessi un grande dono, attraversare la solitudine, essere indipendenti per imparare a bastarsi (ed amarsi.. sembra semplice detta così).

COSA. Cosa ci faccio qui? A volte me lo chiedo anche io.

A 19 anni mi sentivo già fallita perché non riuscivo a trovare una strada, tanti interessi ma nessuna decisione, non ho mai pensato di essere speciale e non sapevo cosa fare della mia vita.

Così ho preso al volo la domanda di un amico “ci serve una cameriera nel ristorante che ho appena aperto, ti potrebbe interessare?” “Ciao Mammaaa..” e sono partita dopo 5 giorni.

Aver avuto qualche problemino di salute mi ha fatto vedere il mondo sotto una diversa prospettiva. Non sempre questa è positiva, anzi, ma mettere tutto in dubbio, essere un pò insicuri e pensare pensare e ripensare, spesso è un pregio. Serve a ricordarsi della propria umanità e la voglia di avere il meglio per sé e per questo pianeta. Serve a crescere.

Avere punti di vista diversi spesso e’ complicato da gestire, ma la noia non fa parte della mia vita.

PERCHE’. Non lo so perchè. La vita è tutto un gran perché. La risposta a tutto è sempre “dipende”, come diceva in quella canzone: “da che punto guardi il mondo tutto dipende”.

WanderGirls Italia e’ una piattaforma in cui credo, poiché si possono leggere esperienze di una passione che ci accomuna, raccontate da donne “normali”.

Tornando a Malta, sono rimasta per amore e per lavoro, ma il mio viaggio sicuramente non finisce qui.

E per chi vorrebbe partire ma non trova il coraggio, ricordate: “Anche un viaggio di mille miglia inizia con un primo passo”. – Laozi

Potete seguire le mie avventure attraverso il mio profilo Instagram: https://www.instagram.com/emiliavivalda/

Consulta tutti i miei articoli per WanderGirls a questo LINK