E’ difficile lasciare la Sicilia?

Sicilia - WanderGirls Italia

Di fronte m’eri, o Sicilia, o nuvola di rosa
sorta dal mare! E nell’azzurro un monte: l’Etna nevosa.

Salve, o Sicilia! Ogni aura che qui muove,
pulsa una cetra od empie una zampogna,
e canta e passa… Io ero giunto dove giunge chi sogna. Giovanni Pascoli

Se mi chiedessero di descrivere la Sicilia utilizzando solo tre parole, la mia risposta sarebbe: “Per me la Sicilia è: tradizione, sapore e calore”.

  • TRADIZIONE

Non c’è niente di più bello delle tradizioni.

Feste, sagre, rappresentazioni che – nonostante si ripetano ormai da lungo tempo – lasciano sempre una certa emozione. Almeno questo vale per me.

Le feste patronali sono particolarmente suggestive; pensiamo alla festa in onore di Sant’Agata, celebrata il 5 febbraio a Catania.

In occasione di questa ricorrenza tutto si ferma, la città sembra assumere tutto un altro aspetto.

Lunghe file di devoti avvolti nel loro sacco bianco accolgono la loro Patrona con immenso gaudio. Immagini bellissime che se sapute apprezzare lasciano davvero tanta emozione.

In tema di tradizioni non posso non menzionare il dialetto siciliano, diverso da paese a paese, ma parlato da tutti, soprattutto in ambito familiare. E poi si sa: un concetto rende meglio se espresso in dialetto!

  • SAPORE

Inutile dire che: come si mangia in Sicilia non si mangia da nessun’altra parte.

Prima di andare in Sicilia vi consiglio di metterti a dieta, perché una volta giunti a destinazione non potrete fare a meno di gustare tutte le prelibatezze che la cucina siciliana, tripudio di odori e colori, è in grado di offrire.

Potrei fare un elenco infinito di tutte le chicche che l’arte culinaria siciliana è in grado di offrire: dalla caponata, alla pasta alla norma, dalla scacciata alla cassata. Tuttavia, se si ha poco tempo e si è solo di passaggio il mio consiglio è di non andare via senza aver gustato un buon arancino e quello che per me è il re dei dolciumi: un buon cannolo alla ricotta.

  • CALORE

La caratteristica più bella di un siciliano è il calore che riesce a trasmetterti. Noi siciliani siamo socievoli, ospitali, allegri: è nella nostra indole. Chi più, chi meno ti farà sentire sempre ben gradito.

Dunque, chi viene in Sicilia lascia sempre un pezzo di cuore.

Fatte queste premesse adesso possiamo dare una risposta alla nostra domanda iniziale.

“Ѐ difficile lasciare la Sicilia?”

Si, assolutamente lo è. Tuttavia, io ad oggi ho un ma da aggiungere.

Ѐ difficile, ma io sto bene dove sto. Vivo in un luogo, Malta,  che è in grado di darmi quello di cui al momento ho bisogno.

Per me la Sicilia sarà sempre casa e ogni volta che avrò la possibilità sarò felice di farvi ritorno per apprezzare e godere di tutte le meraviglie che è in grado di offrire.

Rispondi