Clara La Mura

Elimina il non dalla frase “non posso” – S. Johnson

CHI. Eccomi, WanderGirl ed expat da piu di due anni. Mi chiamo Clara, ma dato che vivo nel Regno Unito rispondo anche a ‘Claire’.

Ho sempre pensato che non ci fosse molto, se non nulla, al di fuori della mia comfort zone italiana, finchè  non ho iniziato a lavorare durante il periodo universitario.

Sentivo che quel che stavo facendo non era abbastanza e che avrei dovuto rivalutare il mio posto nel mondo. Quindi, subito dopo la laurea, ho lasciato il mio lavoro a tempo indeterminato a due passi da casa e sono partita per l’Inghilterra, ma non Londra. Eh, troppo scontata!

Ho iniziato una fase di vita adulta convivendo e pagando le bollette. Ho imparato tante cose soprattutto che alla moquette non c’è soluzione.

Lavoro per una compagnia internazionale che si occupa di viaggi, ristoranti e recensioni, ma nel tempo libero organizzo eventi per connettere altri expat e fare amicizia. Vorrei che nessuno si sentisse solo, soprattutto all’estero.

DOVE. Sono nata e cresciuta in un paesino vicino a Milano che non fa parte della periferia, ma a vederlo non si discosta poi cosi tanto.

Ora vivo a Oxford, la città universitaria per eccellenza, senza essere una studentessa , il che vuol dire una sola cosa: niente sconti.

Le mie mete preferite vengono selezionate a rotazione, al momento ho messo San Diego sul podio. Il prossimo viaggio è già in programma, ovviamente, e se vuoi scoprirlo, seguimi!

COSA. Sono felice di raccontare la mia storia da expat e molte altre tramite WanderGirls Italia.

Mi piacerebbe portarvi in tanti posti meravigliosi, raccontarvi di innumerevoli (dis)avventure, ma anche parlare di quello che mi piace di più in assoluto, il cibo.

PERCHE’. Ho delle doti incredibili: riesco a stare seduta alla scrivania per otto ore di fila, andare in palestra rare volte a settimana e quando torno a casa cucino, male.

Faccio anche il bucato, ma non stiro. Mia mamma mi definisce una ragazza moderna, ma la vecchia carta e penna non l’abbandono mai. Quindi, fatemi scrivere.

Mi trovate anche qui: